Chi sono: Biografia di Gea

Chi sono : La storia di Gea

Minas Tirith

“Il mondo è cambiato…lo sento nell’Acqua…lo sento nella Terra…lo avverto nell’Aria.
Molto di ciò che era si è perduto, perchè ora non vive nessuno che lo ricorda.
Alcune cose che non avrebbero dovuto essere dimenticate andarono perdute.
La storia divenne Leggenda…la Leggenda divenne Mito.”

Leggende

Quella frase all’inizio de “Il signore degli anelli” mi aveva colpito. Era riferita solo al contesto del film? Eppure nella storia di tutti i popoli del mondo esistono miti e leggende di personaggi eroici, semidei, mostri, draghi, pietre magiche…il parallelismo è concreto: c’è stato forse un tempo in cui le leggende degli uomini furono fatti reali?
Spesso molti film raccontano storie vere, mascherandole con l’etichetta di “fantasy”, ma un noto fisico una volta disse:

“Ogni cosa che puoi immaginare, la Natura l’ha già creata”

Era Albert Einstein, grande pensatore e premio Nobel per la fisica nel 1921.
Cos’è dunque reale? Quello che vedi? Quello che tocchi?
Vedi per caso Dio? Tocchi per caso l’Amore? Eppure ci sono, li senti…
Mi viene in aiuto di nuovo Einstein: “La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre”.

C’era una volta…

…un bambino curioso, con molte domande e poche risposte.
Dio esiste? E gli alieni? E i fantasmi?
“Ma che c’entrano UFO e spiriti con le pietre??” penserai
Ebbene, un passo alla volta…

Tutto iniziò per gioco: ritrovai delle pietre che avevo preso da bambino e mi chiesi “chissà qual’è la pietra del Toro” (sono del Toro, naturalmente). Da lì la ricerca della pietra del Toro e di posti in cui vendessero pietre.
Trovato il negozio, rimasi affascinato dalla quantità di pietre e minerali esistenti e cominciai a collezionarle, dimenticandomi della pietra del mio segno. Comprai libri sullo zodiaco, sui cristalli e da lì scaturì l’idea di creare qualcosa di mio, qualcosa che non avesse nessuno.
Chiesi ad una mia amica di insegnarmi a fare i bracciali per fare il MIO braccialetto dello zodiaco…ma poi l’entusiasmo prese il sopravvento e nel giro di un mese avevo già creato tutta la Collezione Zodiac e la Collezione Life. Gea Bracciali.

Essendo uno che quando comincia qualcosa che sente suo ci si butta a capofitto, decisi che volevo avere un nome, farmi riconoscere, trovare il mio spazio.
Solo per la ricerca del giusto nome impiegai un mese, proprio perchè quando credo in qualcosa non lascio mai nulla al caso, nemmeno il logo. Ma una volta abbracciata Gea, la fantasia non ebbe più limiti imposti da libri e tabelle, e cominciò l’avventura che mi portò ad avere molto di più di quello che poteva sembrare il solo “fare i braccialetti”: ottenni risposte.

“Mi stai dicendo che hai capito chi è Dio, gli alieni e i fantasmi…grazie alle pietre?!?”
Beh…in un certo senso sì, che ci possiate credere o no.
Forse sono state le pietre, o forse sono stato io, fatto sta che questo incontro mi ha donato spunti di ricerca e riflessione e mi ha portato a conoscere gente vera e a vivere esperienze che non avrei mai immaginato.
Insomma, ho avuto più risposte delle domande che ero pronto a fare.

Questo però non mi ha fermato, poichè “la ricerca della verità è più preziosa del suo possesso”.
Ora le domande sono diverse, più profonde, e trovare risposte è sempre più difficile…e forse è meglio così, mi piacciono le sfide.

Se anche tu sei alla ricerca di risposte, il mio consiglio è solo questo: studia e sii curioso. E spegni la TV.
La cultura è un’arma per difenderti, perchè la conoscenza rende liberi. Ma non sto parlando di conoscere i fatti quotidiani o il programma dei vari partiti politici, sto parlando di capire da dove vieni, quindi chi sei, e infine verso cosa stai andando.

“Conosci te stesso e conoscerai l’Universo e Dio”
V.I.T.R.I.O.L.

Gea madre natura

Gea Bracciali

Conosciuta anche come Gaia, è l’antica dea greca della Madre Terra.
Tra tutti i nomi a cui avevo pensato, come sempre succede è stato il più semplice e il più diretto ad avere la meglio. Chi meglio di una generosa madre poteva incarnare lo spirito delle mie creazioni?
In fondo Gea è colei che mi ha iniziato al fantastico mondo dei minerali, con tutta la storia e la filosofia che ne consegue. Un mondo infinito di bellezza ed amore, di gioia e passione, che genera, trasforma e unisce.

Il mio credo

Credo nell’Arte, nell’Amore e nella Bellezza.
E quello in cui credo provo a trasformarlo in gioielli.
Gioiello deriva dal francese antico “joel” da cui deriva a sua volta “joie”: l’abbreviativo di gioiello è infatti “gioia“.
Ricordo che mia nonna aveva il “porta gioie”, un bauletto con dentro bracciali, collane ed anelli.
Perchè gioie? Perchè il bello appaga l’occhio, e l’appagamento è sinonimo di felicità.
Inoltre, per esperienza diretta, credo nell’energia delle pietre e dei colori, motivo per cui ho scelto questo tipo di percorso: per aiutare la gente a trovare una via armonica per il corpo, la mente e lo spirito.

Poesia

E come i lupi vado ramingo

nel bosco fitto sempre più mi spingo

cercando, bramando, la Verità

oltre i confini di questa realtà.

Spesso si va, sempre si torna

cuore di Lupo, cuore di ombra.

Chi sono Gea

Mi chiamo Andrea, e la poesia che ho scritto parla chiaro: sono uno che cerca.
Cerco la verità in tutto ciò che mi circonda, cerco il respiro della Vita.
Nel mio passato sono stato molte cose: sportivo, musicista, allenatore. Il mio motto è sempre stato “Chi si accontenta…muore!“, perchè credo non si smetta mai di imparare…se non ci si adagia!

La vita, la mia curiosità e l’emozione del nuovo mi hanno portato ad iniziare molte attività e a concluderne poche, ma nel tempo ho imparato che è bene cambiare e imparare cose nuove, ma raggiungendo almeno qualche obiettivo.
Come atleta ho avuto le mie vittorie, come musicista ho registrato un album da solo, come allenatore ho redatto un progetto per aiutare le società a lavorare in modo corretto. Ad oggi, come “creativo” (non mi viene un altro termine per definirmi), mi dò da fare per diffondere ciò in cui credo, perchè sono convinto possa migliorare questo mondo.

Non mi reputo religioso, ma come molti ho passato varie fasi: cattolico, ateo, agnostico, pagano…per un periodo ho anche seguito la chiesa evangelica.
Poi però ho iniziato a studiarle le religioni più che a seguirle: ne ho letto i testi, ho ricercato la radice dei culti antichi, ne ho valutato le vedute, ho appreso gli insegnamenti.

“La verità è uno specchio caduto dalle mani di Dio e andato in frantumi:
ognuno ne raccoglie un frammento e sostiene che lì è racchiusa tutta la verità”
(Muhammad Rumi)

Una volta ho trovato un’immagine su instagram che riassumeva benissimo l’idea che mi sono fatto delle religioni, essa diceva:

“Cristo non era cristiano, Buddha non era buddista e Maometto non era musulmano.
Essi predicavano l’Amore. L’Amore era la loro religione.”

Se oggi mi chiedi a cosa credo ti risponderei che credo in Dio, anche se non mi piace chiamarlo così perchè è un “nome” che è stato strumentalizzato e sul quale s’è fatta troppa confusione nei secoli.
Ci credo, ma non nella forma delle religioni: lo vedo come un’energia che muove l’Universo e lega il Destino di tutte le forme di vita. Gli indiani d’America dicevano di vederlo nelle nuvole, nei fiumi, nelle montagne…ed è così, poichè è in ogni cosa, ed è anche in noi.

Credo nella reincarnazione poichè è evidente la ciclicità della Vita in Natura e perchè è un’idea condivisa da tutti i culti antichi, di cui le religioni “maggioritarie” hanno scrupolosamente cancellato traccia negli ultimi secoli, mettendoci paradisi e inferni a loro unico vantaggio: il controllo tramite la paura.
Ma le bugie sono come un castello di carte: basta un leggero soffio di vento per farlo crollare.

Credo nella dualità del Tao, la complementarità del “Bene” e del “Male”, diversi, opposti, ma una cosa sola, tanto che nella filosofia Taoista Yin e Yang non hanno alcun significato morale, come appunto “buono” o “cattivo”.

Ognuno è figlio del suo tempo: in base al secolo in cui nasci, al luogo in cui cresci, possono farti credere in una cosa o nel suo opposto. Sta a te liberarti dalle sottili costrizioni mentali e morali per discernere la Verità e poterti quindi definire Libero :

“Non sono necessarie molte parole per dire la verità” diceva un saggio capo tribù indiano.

Ed è così. Talvolta basta anche solo il Silenzio: quel silenzio che tutto racconta, all’orecchio di chi sa ascoltare.

…e infine questo sono io  : D

Chi sono

Social Gea

Questo sito è la mia casa, è il mio scrigno in cui riverso tutto quello che imparo, tutto quello in cui credo.
E’ in continuo aggiornamento: i testi cambiano, i bracciali cambiano; le pagine aumentano, le creazioni aumentano. Impossibile annoiarsi.

Trovi Gea anche sui seguenti social:

Instagramgea_bracciali  /  #geabracciali
FacebookGea Bracciali

I commenti sono chiusi