Chiastolite

CHIASTOLITE

Chiastolite

Vuoi provare l’esperienza di un trattamento di Cristalloterapia?
CONTATTAMI

Caratteristiche

Cos’è: Nesosilicato di alluminio con inclusioni di carbonio a forma di croce
Famiglia: Andalusite
Colore: Marrone (a volte tendente al Rosa) con croce nera
Chakra: 1° (Radice)
Uso in Cristalloterapia: Protezione, Equilibrio, Spiritualità

Proprietà della Chiastolite

E’ uno delle più potenti pietre di protezione per via del Simbolo a Croce naturale che forma.
La Chiastolite deve il suo termine dal greco “chiatos,” che significa “incrocicchiata”, mentre il nome Andalusite prende il nome dalla provincia spagnola dell’Andalusia, dove è facilmente possibile reperirla anche presso Santiago de Compostela, dove amuleti fatti di Chiastolite vengono venduti ai pellegrini.
E’ anche un potente simbolo di morte e rinascita ed aiuta a comprendere la realizzazione spirituale dell’immortalità.
Sempre per questa sua qualità, aiuta nel passaggio da una situazione a un’altra, soprattutto a livello psicologico, consentendo di abbandonare i vecchi schemi di comportamento e i condizionamenti di varia natura.

Per onestà intellettuale ci tengo sempre a precisare che le informazioni sulle pietre vengono sempre date a scopo conoscitivo e, diciamo, “scolastico”. I reali effetti e benefici sono sempre strettamente personali e quindi verificabili soltanto con l’utilizzo diretto in meditazione, in ambienti (casa, lavoro, ecc.) oppure indossandoli come gioielli. In ogni caso, nessuna pietra lavorerà al posto tuo: senza volontà di cambiamento o guarigione, resterai sempre quello/a che sei.

Corpo

A livello fisico la Chiastolite agisce in modo benefico sul sistema nervoso, soprattutto quando siamo particolarmente debilitati a causa di uno stato di esaurimento. In sinergia con il primo chakra, stimola i riflessi motori lenti e contrasta reumatismi e paresi.

Mente

La Chiastolite ha un effetto tranquillizzante sull’emotività di alcune persone: dona sobrietà, prudenza e senso del realismo. Dissolve le illusioni e vince le paure, permettendo di far fronte alla realtà. E’ particolarmente adatta per superare la paura di impazzire in certe difficili situazioni.

Spirito

Le sue vibrazioni, armonizzano il primo chakra aiutandoci a perseguire i nostri obiettivi, facendoci superare timidezza e passività, amplificando il nostro senso d’identità.
E’ una pietra particolarmente adatta a chi svolge lavori volti ad aiutare gli altri, in quanto stimola la compassione e rafforza il senso d’altruismo.
La sua X ricorda infatti la runa Gebo della tradizione nordica, che indica condivisione, scambio ed equilibrio.

La Chiastolite aiuta inoltre a liberarsi dai sensi di colpa, stimolando l’obiettività e la consapevolezza delle nostre qualità, spingendoci ad affrontare le nostre paure, insegnandoci come farci scudo contro le aggressioni energetiche, prendendo atto delle nostre effettive capacità ed agendo in sintonia con lo scopo dell’anima.
E’ una porta d’accesso al mistero, favorisce i viaggi extracorporei, così come la comprensione e l’esplorazione dell’immortalità.

Leggende sulla Chiastolite

E’ da sempre considerata una pietra sacra, la cui energia si lega fortemente ai Quattro Elementi, scudo di totale protezione per la nostra Aura.
Viene detta anche “Pietra dello sciamano” in quanto aiuta a collegare il proprio cuore al cuore della Terra, permettendo di percepire l’appartenenza al pianeta che ci ospita e risvegliando l’energia profonda che ci connette col tutto.

E’ altamente protettiva e presso gli antichi era adoperata contro il malocchio. E’ infatti una pietra creativa in grado di trasformare i dissapori in armonia e neutralizzare i pensieri negativi. Trasforma i conflitti ed è d’aiuto nella risoluzione dei problemi.

Purificazione e ricarica

La Chiastolite è una pietra potente e dalla forte connotazione sacra, va portata con rispetto.
Indossandola come ciondolo o tenendola in mano durante una meditazione, ti aiuterà ad entrare in contatto con le Guide Spirituali più elevate.
Quando percepirai che ha bisogno di scaricare il suo sovraccarico energetico, ricordati di eseguirne la purificazione e la ricarica: per il suo legame con i Quattro Elementi, il miglior modo è lasciarla a contatto con essi, ossia in un vaso di terra umida all’aperto per uno o tre giorni, così che sia a contatto con Terra, Acqua, Aria e il Fuoco del Sole. Se non volete rischiare di rovinarla non esponetela ai raggi diretti: è sufficiente la sola luce del giorno, anche se la giornata è nuvolosa.

Shop

Ciondolo Chiastolite Andalusite

I commenti sono chiusi