Il mondo dei Quarzi

IL MONDO DEI QUARZI

Quarzo Ialino

Il Quarzo Ialino ricopre da sempre un ruolo importante nella storia rispetto a tutte le altre pietre dure. La purezza che emana è stata associati al ghiaccio dai greci ed alla Luce da molte tradizioni magiche e sciamaniche, tanto da diventare la “pietra dei guaritori” per eccellenza.
La formula chimica del Quarzo Ialino è SiO2, e questa evidenzia la presenza di due tra i componenti più presenti sul pianeta, ossia il Silicio e l’Ossigeno. Questo è il motivo per cui la famiglia dei Quarzi è la più diffusa sul pianeta (Agate, Calcedoni e Diaspro fanno proprio parte della famiglia dei Quarzi).

Abbiamo già visto sulla pagina dedicata al Cristallo di Rocca tutte le sue proprietà curative, e su quella dei Quarzi Maestro tutte le formazioni più importanti a livello evolutivo.
Su questa pagina vedremo quindi un’altra peculiarità che fa del Quarzo una pietra davvero molto versatile: scopriremo tutte le diverse forme in cui cristallizza, ed i relativi utilizzi specifici.

Quarzo Generatore ialino

Il Quarzo più famoso ed utilizzato dai cristallo-terapeuti è certamente il Quarzo Ialino Generatore. Si riconosce perchè tutte e 6 le facce convergono all’apice del cristallo, e solitamente il lato posteriore è arrotondato per poter fare dei massaggi. Viene utilizzato per pulire l’aura e riequilibrare i chakra durante i trattamenti.
Nella maggior parte dei casi sono Quarzi lavorati dall’uomo per ottenere questa forma liscia e perfetta, mentre chi vuole lavorare solo con pietre naturali spesso opta per il Quarzo Laser.

Quarzo Ialino LaserQuarzo Laser

Ha una forma allungata e più sottile rispetto al Generatore, con piccole facce che costituiscono la terminazione.
Il suo raggio è preciso e molto concentrato: viene infatti utilizzato per “operazioni chiurgiche energetiche” là dove bisogna rimuovere ristagni di energia o riparare i buchi dell’aura.
La sua forma allungata lo rende tuttavia adatto anche nelle operazioni magiche, come una vera e propria bacchetta magica.
La sua energia è così intensa viene usata per creare campi di energia protettiva attorno alle persone o ai luoghi.
E’ uno strumento molto potente, che va maneggiato solo da mani esperte nel mestiere.

Quarzo BiterminatoQuarzo Biterminato

Si riconosce facilmente perchè presenta terminazioni a punta ad entrambe le estremità. Si sviluppano nella terra, nell’acqua o nell’argilla, dove possono crescere per conto proprio senza la roccia madre.
In Cristalloterapia vengono usati per collegare i chakra nei trattamenti in quanto favoriscono il movimento dell’energia in entrambe le direzioni, dissolvendo così i blocchi energetici.

Un altro utilizzo terapeutico è quello di inviare la propria energia ad un’altra persona, posizionando il Quarzo Ialino Biterminato tra sè stessi ed il paziente. Ovviamente bisogna essere molto pratici di queste tecniche per non assorbire frequenze negative.
Infine è il più adatto per stabilire contatti telepatici, ponendo una delle due terminazioni sul Terzo Occhio (Ajna chakra).

Quarzo ArcobalenoQuarzo Arcobaleno

Si riconosce facilmente per via delle sue fratture interne che scompongono la luce bianca nei colori dell’arcobaleno.
Trovare arcobaleni nei Quarzi non è così raro, ma questo non toglie la loro peculiarità: aiutare a vedere la bellezza nei momenti difficili di “frattura” e riconoscere l’insegnamento nella sofferenza.
Le fratture interne in questo senso simboleggiano anche le imperfezioni che rendono unico qualsiasi organismo vivente, sia esso una pietra o un essere umano.

Proprio come la vista di un arcobaleno, il Quarzo Ialino Arcobaleno apporta gioia, entusiasmo e fiducia, alleviando la malinconia, l’angoscia, la depressione e la tristezza. E’ ottimo anche per generare energie positive negli ambienti.

Quarzo FantasmaQuarzo Fantasma ialino

Solitamente si tratta di un Quarzo Ialino molto trasparente con “piramidi” all’interno del cristallo che ne seguono la crescita della forma. Possono essere presenti anche molti “fantasmi”, i quali rappresentano le varie fasi di sviluppo del cristallo. Ognuno di essi è infatti composto da pulviscolo accumulato durante una fase in cui il cristallo ha arrestato la sua crescita, per poi riprenderla successivamente.

Il Quarzo Fantasma è quindi molto utile per superare i periodi di stallo, quei momenti in cui serve ricominciare a crescere ed evolvere.
Infonde la forza di volontà necessaria per rimettersi in moto quando si pensa di mollare un progetto o quando ci lascia andare davanti a difficoltà eccessive.

E’ una pietra fondamentale anche per chi è alla ricerca della propria spiritualità, in quanto aiuta a scavare dentro di sè per giungere a comprendere chi si è veramente, attraverso la propria storia evolutiva personale. In questo senso agevola anche il ricordo delle vite passate che ci hanno portato ad essere quello che siamo oggi.

Cristallo LemurianoQuarzo Lemuriano

Il Quarzo Lemuriano mostra una serie di striature orizzontali che corrono su una o più facce e che solitamente terminano in una faccia triangolare che forma l’apice del cristallo.
La leggenda vuole che la stirpe Lemuriana, prima di scomparire (o andarsene?) dal “nostro” pianeta, abbia lasciato questi “Semi di Consapevolezza” nel profondo della Terra stessa, creando così una connessione alle loro memorie per trasmettere gli insegnamenti quando i tempi sono maturi.

Essi creano infatti una connessione tra l’interno della Terra, la sua superficie ed i sistemi stellari, connessione derivante dal fatto che ogni singolo cristallo lemuriano sembra essere connesso a tutti i suoi simili.
In meditazione si utilizzano strofinando le striature orizzontali con il dito indice della mano sinistra. Ciò che può emergere è un senso di profonda connessione con tutto il Creato.

Cristallo PonteQuarzo Ponte ialino

Si riconosce perchè ha un piccolo cristallo che penetra in uno più grande restando parzialmente fuori da esso. Si rivela di grande aiuto per creare ponti interiori tra coscio e subconscio, permettendo così l’emergere dei veri motivi che ci spingono a prendere certe decisioni.

E’ quindi utile nei momenti di cambiamento in cui sentiamo di doverci muovere verso una meta che non conosciamo, superando la paura dell’ignoto.
Il Quarzo Ialino Ponte crea anche un collegamento tra ciò che sta dentro di noi e ciò che sta fuori, permettendo alla nostra vera Essenza di manifestarsi.

Quarzo TabulareQuarzo Tabulare

Ha la terminazione piatta invece che a punta, con due facce opposte molto più larghe delle altre, che gli conferiscono l’aspetto di una “tavola”.

Tenuto in mano, aiuta a creare un collegamento tra due punti, trasmettendo informazioni da una parte all’altra.
In questo senso è molto utile per sviluppare la comunicazione, soprattutto quella medianica e quella telepatica.

Tuttavia il suo utilizzo non si limita a questo: può essere usato anche per mettere in comunicazione due persone, due chakra o anche due elementi qualsiasi.
Bilancia i flussi di energia tra i due emisferi del cervello, aprendo la strada ad una conoscenza più profonda di sè stessi, connettendo il Sè superiore al Sè inferiore, il sè adulto al bambino interiore.

Cristallo ScettroQuarzo Scettro ialino

E’ costituito da un cristallo formatosi naturalmente sopra ad una “bacchetta” più piccola, che gli dona proprio l’aspetto di uno scettro regale. Si ritiene infatti che questo cristallo venisse usato dai sacerdoti di Atlantide come simbolo di potere durante le cerimonie.

Questo cristallo veicola la spiritualità dei più alti piani nei processi di guarigione, ed è in grado di focalizzare l’energia in profondità fino al cuore del problema nei corpi sottili, dove ha luogo la ristrutturazione dei disordini fisici, mentali ed emozionali.
Il Quarzo Scettro trasmette consapevolezza ed autorevolezza, favorendo il conseguimento di ogni tipo di obbiettivo, anche il più difficile.

SE TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO E TI VA DI SEGUIRMI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

I commenti sono chiusi.