Divinazione

DIVINAZIONE

Strumenti di divinazione

RICHIEDI QUI IL TUO CONSULTO

Cos’è la Divinazione?

Il termine “Divinazione” deriva dal latino “Divinus“, ossia ispirato dalla divinità.
A differenza di ciò che si crede, per errata informazione, non si tratta di leggere il futuro. O meglio, non è questo il reale scopo, se la si utilizza coscientemente.
La differenza tra le due figure che caratterizzano l’atto divinatorio è infatti ben marcata: l’indovino predice un futuro quasi “fatale”, il tarologo (per dirla alla Jodorowsky) discorre sulle cause del problema e, fondamentalmente, sul passato. Questo per arrivare ad una presa di coscienza più elevata del presente, con la quale scegliere meglio per il proprio futuro, nel rispetto del libero arbitrio.

In effetti, in particolari condizioni, il momento che caratterizza una divinazione diventa davvero divino, magico…trascendentale. Spesso succede che l’esperienza di per sè diventa un piacevole incontro con sè stessi, ad un livello spirituale di intimà onestà, nel quale lo strumento utilizzato è solo un tramite che illustra in modo chiaro la problematica da risolvere.
Tramite la divinazione è possibile porre sincere domande in caso di forti dubbi sulla strada da prendere in vari ambiti:

  • Relazioni (amore, amicizie, parenti, colleghi)
  • Lavoro (mansioni, investimenti, denaro, acquisti o vendite)
  • Salute (non dal punto di vista medico)
  • Questioni spirituali

Purtroppo la cattiva informazione è molto diffusa, mista alla pubblicità negativa gettata da ciarlatani e gente che sfrutta il dolore delle persone per trarne profitti, spesso ingenti.
La verità è che il futuro è sondabile ma non immutabile, e tuttavia vi è una volontà divina superiore che tutto muove. Chi vi dirà il contrario mente per speculare su di voi.

Spesso ho notato anche una certa paura specialmente nei confronti dei Tarocchi che definirei del tutto fuoriluogo.
Non si parla di morte, di malattie, di incidenti…si cercano invece soluzioni concrete a problemi reali in corso.
Spesso l’aiuto migliore è tramite l’approccio filosofico dal quale proprio la Divinazione nasce: offrire un serio consiglio osservando la natura del problema sotto punti di vista nuovi, più profondi e dettagliati, e quindi spesso inaspettati.
Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere il mio articolo sulla storia della divinazione.

I metodi divinatori

Solitamente mi piace fare una breve meditazione assieme al consultante prima di cominciare.
Essa permette ad entrambe di rilassarsi ed entrare in sintonia, sia tra esseri umani che col Sacro Momento.
Dopo la meditazione, che dura circa 10 minuti, si sceglie il metodo divinatorio, che può essere:

  • Litomanzia: lancio di pietre dure su un Quadrante Astrologico o con i Quattro Elementi
  • Cartomanzia: lettura dei Tarocchi con diverse stesure a seconda della domanda

Entrambe i metodi sono validi e collaudati, ma uno si presta meglio dell’altro a seconda degli ambiti da sondare.
L’elemento più importante rimane comunque la DOMANDA, che deve essere chiara ed univoca, senza lasciar trapelare dubbi o ambiguità. E’ questo infatti l’aspetto più difficile da affrontare, poichè spesso non c’è chiarezza dentro di noi nemmeno sull’origine dei nostri turbamenti.
Tuttavia non è un problema: il colloquio iniziale servirà proprio ad esaminare la situazione ed individuare la domanda più consona.

Cartomanzia e lettura Tarocchi

Consulti di Divinazione tramite Cartomanzia a Meda. Lettura del destino a scopo evolutivo. Lettura Tarocchi in provincia di Monza e Como. Litomanzia.

I commenti sono chiusi