Rune

RUNE

Rune legno Storia delle Rune

Odino Yggdrasyl

Nell’antichità gli ideogrammi e la scrittura erano sacri in quanto ritenuti un tramite tra l’uomo e gli dèi, e quindi erano conosciuti ed utilizzati solo da sacerdoti ed iniziati.
Dagli iniziali disegni si passa nel tempo ad alfabeti sillabici e fonetici, ma non si sa se questi nacquero come lettere, simboli magici o come simboli per la divinazione.

Il Futhark, così chiamato dalla sequenza delle prime 6 lettere dell’alfabeto runico germanico. Inizialmente era formato da 24 segni, derivanti probabilmente dall’etrusco antico, che derivava a sua volta dal greco arcaico (VI sec. a.C.). L’alfabeto più antico ritrovato è l’Elder Futhark, che risale al I sec. d.C.

Secondo la tradizione nordica, fu Odino a consegnare agli uomini l’alfabeto runico tramite il suo sacrificio sull’albero Yggdrasill, quello che comunemente chiamiamo l’Albero della Vita. Egli si cavò l’occhio destro (e in questo troviamo una certa analogia col dio egizio Horus) per avere il dono della veggenza, ricevendo così in dono le Rune.

La triade di Aettir

Il 3 è da sempre considerato un numero sacro e legato al divino. Gli Aettir sono le tre famiglie di Rune, composte ciascuna da 8 simboli. Ecco riassunte le caratteristiche di ognuna:

Aett di Freya: Realizzazione nel mondo. Sopravvivenza; Ricerca del significato della vita attraverso l’intelletto e l’esperienza. Apprendistato: preparazione per il viaggio dell’Eroe, che si annuncia con segni, richiami, guide ed aiuti.

Aett di Heimdall: Le grandi prove della vita. Senso profondo dell’esistenza; Morte, perdita, vuoto, rinascita, inconscio, dimensione spirituale, la scelta. Dimensione della coscienza dalla quale non si può uscire senza pagarne il prezzo.
Qui inizia il viaggio dell’Eroe, nel nome della devozione a qualcosa di superiore.

Aett di Tyr: Illuminazione ed appagamento dello spirito. Vita al servizio del pianeta e dell’umanità; Dopo aver guarito sè stesso, l’Eroe è pronto ad aiutare gli altri. Realizzazione, Dimensione transpersonale di famiglia, società e umanità, avendo superato l’individualità.
Sintonia con le leggi cosmiche, amore e collaborazione, fratellanza e responsabilità, purificazione.

In questa pagina trovi i significati di ogni singola Runa.

Significato delle Rune

Rune pietra

Una Runa è un simbolo, un potente strumento di comunicazione collegato ad un’immagine archetipica, una condizione della vita, un significato che trascende l’esperienza personale.
Jung spiega che un’immagine è simbolica quando “implica qualcosa che sta aldilà del suo significato immediato. Essa indica un aspetto inconscio indescrivibile per la mente razionale.”
Le Rune sono quindi Archetipi che appartengono alla vita e sono connessi all’uomo tramite le emozioni.

Su questa pagina trovi tutte le parole chiave che descrivono le varie Rune, divise per Aett, così che tu possa trovare la più adatta a te in questo momento della tua vita.
Per uno studio più approfondito del significato di ognuna ti consiglio di comprare il libro RUNEMAL.

Le Rune nella Divinazione

La divinazione ha accompagnato l’uomo da sempre come mezzo per cercare di comprendere il futuro incerto che lo attendeva.
Del resto oggi abbiamo tutti i comfort possibili, ma dovete immaginare un tempo in cui i popoli germanici non avevano altri mezzi se non la divinazione per prendere decisioni importanti senza una concreta conoscenza alle spalle di quello che stavano per fare. E’ il caso della caccia, della guerra e dei loro famosi viaggi via mare, che li hanno resi tanto famosi nella storia.

Le Rune sono state per secoli la “mantica” degli uomini del Nord per ottenere indicazioni più o meno certe del “volere degli Dèi”. Esse veniva incise su ossa, legno o pietra e lanciate a terra, quindi interpretate.
Se vuoi saperne di più sulla divinazione, leggi qui il mio articolo dedicato.

SE CERCHI BRACCIALI CON LE RUNE
CLICCA QUI

Bracciali con RuneSignificato delle rune vichinghe. Storia dell’alfabeto runico Elder Futhark e simbologia esoterica degli Aettir. Lanciare e leggere le Rune.

I commenti sono chiusi